La valle
Taleggio

Un paradiso verde, pieno di storia
ed accogliente

Il territorio

La Valle Taleggio è una piccola vallata bergamasca al confine con la provincia di Lecco, formata da due comuni: il comune di Taleggio (che raggruppa le frazioni di Peghera, Olda, Pizzino e Sottochiesa) e il comune di Vedeseta.
I primi abitanti della Valle furono cacciatori e pastori che man mano trasformarono le basi di pascoli in sedi stanziali. La principale attività economica degli abitanti della valle lungo i secoli, ed in parte ancora oggi, è quella dell’allevamento del bestiame e della lavorazione del latte, attività che ha portato i bergamaschi della valle a transumare ed a installarsi nella fertile pianura lombarda, facendo così conoscere al mondo il formaggio che ha preso il nome dalla valle, il TALEGGIO.

alt
  • Curiosità: l'origine del nome Taleggio

    L’origine del nome taleggio deriva dal latino Tilietum ed indica un piccolo albero di tiglio, molto presente nel contesto valligiano. Successive traslazioni hanno portato a Tileitlum, poi diventato Taleggio.

  • Curiosità: come nacque il Taleggio

    Il taleggio nasce dall’esigenza di conservare il latte eccedente il consumo diretto; si inizio a produrre del formaggio che, una volta stagionato in "grotte" o casere di vallata, poteva essere scambiato con altri prodotti o commercializzato.

  • Curiosità: le aree di produzione e stagionatura del Taleggio

    Oggi le aree di produzione e di stagionatura del Taleggio è la Lombardia (nelle provincie di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Pavia), il Piemonte (provincia di Novara) e il Veneto (provincia di Treviso).